Chi è l’A.V.T.A.

AVTA Logo Associazione

L A.V.T.A, Associazione Venariese Tutela Ambientale, nasce a Venaria Reale, nel lontano 1958 come Coordinamento Venariese Difesa Beni Culturali e Qualità della Vita; si identificò come movimento di opinione spontaneo al fine di salvaguardare il Borgo cittadino e la Reggia da ogni ipotesi di destinazione d’uso non conservativo dell’intero complesso.

In un arco temporale di oltre trent’anni l’A.V.T.A., grazie alla dedizione del suo Presidente,          Dott. Gianfranco Falzoni e all’impegno costante dei volontari, ha impedito la distruzione e l’abbandono della Reggia, ridotta negli anni ’60 a rudere e oggetto di atti di vandalismo.

Nel 1990 si costituisce ufficialmente l‘A.V.T.A. Associazione Venariese Tutela Ambiente Beni Culturali – Amici Reggia di Venaria Reale a seguito di una Convenzione siglata tra il Ministero dei Beni Culturali, proprietario del bene, il Comune di Venaria Reale e la Ditta Costruzioni G. Guerrini. Tale accordo è stato il primo esempio a livello nazionale di collaborazione tra pubblico e privato per la salvaguardia di un monumento.

 

Obiettivo principale dell’A.V.T.A è stato sin dall’inizio la “RINASCITA” dopo un lunghissimo e desolante periodo di degrado e abbandono. All’epoca non si parlava ancora di Reggia ma soltanto del cosiddetto Castello che, essendo stato dismesso dall’Amministrazione Militare, era ormai privo di ogni manutenzione e minacciava rovina, tanto da divenire un vero e proprio rudere disabitato, oggetto di intrusioni, danneggiamenti e furti.

La tenacia dell’A.V.T.A, nel suscitare una progressiva presa di coscienza – in ambito cittadino –  del valore del monumento, sia pur tanto degradato, vanificò un’ipotesi di abbattimento della Reggia per recuperare lo spazio occupato dalla stessa al fine di utilizzarlo per una espansione edilizia della città di Venaria.

Attraverso l’apertura al pubblico del Cantiere della Reggia si voleva coinvolgere in prima persona anche il singolo cittadino per far sentire il progetto di rinascita della Venaria Reale un progetto di tutti.

Per realizzare gli obiettivi di “Rinascita” l’A.V.T.A crea il Fondo Promozione Restauro, che consentirà di gestire in proprio le visite e gli eventi al Cantiere della Reggia.

 

22 Giugno 1990

È  una data importante perché si apre per la prima volta al pubblico il Castello di Venaria. Si dà così inizio ad una lunga serie di eventi e manifestazioni che faranno rifiorire il complesso Venariese; attraverso visite guidate al cantiere esponenti della cultura, dell’industria e della politica inizieranno ad interessarsi al progetto di Rinascita della Venaria Reale.

Dal 1990 al 1998

l’A.V.T.A. ha gestito le visite e gli eventi al Cantiere della Reggia di Venaria Reale.

Dal 1999 al 2007

l’A.V.T.A. ha collaborato con la nuova struttura organizzativa Progetto La Venaria Reale procedendo parallelamente al parziale recupero del complesso sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte.

In particolare in occasione dell’inaugurazione del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, il 21 Marzo 2005, l’A.V.T.A. partecipa attivamente in ambito organizzativo, promozionale e di comunicazione dell’evento stesso.

2007

La RINASCITA… Il sogno si è avverato!

Anno importante che vede la rinascita della Reggia di Venaria e il raggiungimento dell’obiettivo. Si concludono i lavori di restauro del complesso offrendo cosi al visitatore un primo percorso di visita della Reggia, in occasione della mostra sui Savoia.

 

Il pensiero dei volontari:

“Un percorso di Vita Vissuta in un luogo Sofferente – Coinvolgente – Magico
Grazie Reggia per quanto hai saputo Trasmetterci e farti Amare. 

esprime l’impegno, la partecipazione, il coinvolgimento e la passione di ogni volontario nel percorso della Rinascita.

 

Dal 2008

l’A.V.T.A  ha continuato ad operare in collaborazione con il Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale. Oggi continua la sua collaborazione con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude.

Dal 2011 al 2013

l’A.V.T.A., mediante la Convenzione con la Fondazione Centro del Cavallo – La Venaria Reale ha operato presso il Centro, con il sostegno degli Amici della Reggia, in ambito organizzativo, promozionale e di comunicazione.

 

 

Il 2017 

segna i primi dieci anni della Reggia di Venaria. 

In questa occasione l’A.V.T.A ha realizzato un targa in vetro, esposta nel bookshop, con il logo in occasione dell’anniversario.

 

 

 

 

L’A.V.T.A. inoltre, ha istituito un servizio di Booshop Storico: un’eccellenza di nicchia. Un articolato e raffinato percorso nella tradizione degli antichi mestieri e delle eccellenze piemontesi che, grazie alla professionalità di validi artigiani, ripropone lavorazioni antiche di manufatti in vetro, porcellana, seta, oro ed essenza naturali al fine di promuovere la bellezza artistica di particolari della Reggia e la valenza culturale delle mostre temporanee espositive.

 

Ad oggi, l’A.V.T.A. Amici Reggia di Venaria Reale rappresenta la Memoria Storica del Complesso Aulico Venariese.